Ciesse 2024

Il 2023 ha segnato un passo decisivo nel cammino verso la sostenibilità ambientale. L’approvazione di nuovi decreti e l’impegno dell’Europa verso la transizione energetica hanno trasformato gli obiettivi espressi in questi anni in impegni concreti per il futuro. Si tratta di obiettivi estremamente ambiziosi, considerando che nei precedenti vent’anni è stato appena raggiunto un tasso di adozione delle energie rinnovabili inferiore al 25%.
Ora ci troviamo di fronte alla sfida di raggiungere, entro il 2050, un livello di emissioni di CO2 pari a zero. Questi obiettivi richiedono quindi un’imponente accelerazione nella transizione verso fonti energetiche rinnovabili.

Il fotovoltaico cuore dell’innovazione energetica

Mentre nuove tecnologie emergono come candidati per raggiungere gli obiettivi del 2050, il fotovoltaico si presenta come la soluzione più immediata e vitale. Il settore ha vissuto un’accelerazione senza precedenti in questo ultimo anno, evidenziata sia dal punto di vista delle installazioni che dalle innovazioni tecnologiche. I nuovi sistemi fotovoltaici devono puntare ad una maggiore efficienza ed efficacia tramite una maggiore produzione di energia e una gestione della stessa applicata al contesto energetico in cui vengono implementati. Questo approccio non si limita solamente alla potenza installata, ma si estende anche al miglioramento della produzione complessiva di energia attraverso la realizzazione di sistemi che ottimizzano specificamente la resa dell’energia fotovoltaica. Da sempre Ciesse lavora alle performance degli impianti, progettando e applicando le migliori tecnologie innovative.

Tra i protagonisti della transizione energetica ci sono le imprese

L’impiego del fotovoltaico all’interno delle aziende ha assunto una nuova prospettiva nel 2023, trasformandosi da mero investimento finanziario a leva fondamentale per la sostenibilità aziendale. Oltre a migliorare la “carbon footprint”, il fotovoltaico rappresenta ora un elemento chiave nella gestione razionale e sostenibile dell’energia, coinvolgendo tutti i processi aziendali, sia per le aziende di servizi che per quelle di produzione. L’azienda moderna non può infatti più considerare la sostenibilità come un obiettivo di riduzione dei costi, ma come un imperativo per mantenersi competitiva nel mercato del futuro. Il mancato raggiungimento degli obiettivi ambientali può comportare l’esclusione dal mercato stesso

Ciesse si pone come pioniere in questo cambiamento di paradigma. Oltre a essere consulenti di prima linea, l’azienda agisce anche come esecutore e progettista, focalizzandosi soprattutto sulla fase successiva all’implementazione. Il sistema di monitoraggio di Ciesse garantisce la supervisione costante dei risultati ottenuti dagli impianti. Nel corso degli anni Ciesse ha realizzato 30 MW di impianti, ha prodotto 70 GWh di energia pulita, evitando l’emissione di circa 28.000.000 kg di CO2 contribuendo a piantare l’equivalente di 1.280.000 alberi nel mondo.

 

 

Obiettivi e sfide per il futuro tra formazione e informazione 

Il settore delle energie rinnovabili si prepara a nuove sfide, ma anche a opportunità senza precedenti. La formazione e l’informazione alle aziende diventano prioritarie per affrontare questa transizione. Ciesse nel 2024 annuncia l’inizio di un calendario di conferenze, rivolto a sensibilizzare e preparare le aziende al percorso di sostenibilità. Il 2024 vedrà l’avvio di incontri formativi per sostenere  e supportare gli agricoltori, con un focus sull’agrivoltaico come sviluppo del futuro. La creazione di sinergie sarà il fulcro della missione aziendale, un elemento chiave per effettuare un impatto significativo in questo settore promettente.

Un impianto da 1,7 MW

Ciesse saluta il 2023 con un progetto significativo: l’impianto fotovoltaico da 1,7 MW del 2023 (immagine in copertina) è stato progettato e installato nella provincia di Catania per un’azienda industriale operante nel settore siderurgico, utilizzando la tecnologia Solaredge. Questo progetto sottolinea l’influenza positiva del fotovoltaico sulle aziende, evidenziando la direzione in cui il settore si sta dirigendo. La strada è tracciata, e il futuro sarà guidato da una combinazione di innovazione tecnologica e impegno per la sostenibilità. L’autoproduzione, l’autosufficienza, la diminuzione delle emissioni di CO2 e la sostenibilità sono i migliori auguri per il futuro. L’azienda conclude l’anno con la consapevolezza dei traguardi raggiunti e con la determinazione di affrontare le sfide del 2024 con innovazione e impegno.

 

Buon 2024 da Ciesse!

 

Potrebbe interessarti anche:

  • Transizione 5.0 sta per essere pubblicato il Decreto attuativo, scarica la bozza del documento

  • Sblocco del credito d’imposta per imprese delle ZES, gli step da seguire